PORTALE INFORMATIVO 

realizzato su richiesta delle pubbliche amministrazioni di Frugarolo e Casal Cermelli (Provincia di Alessandria) per garantire trasparenza e assicurare corrette informazioni sul

“Nuovo progetto di sistemazione complessiva di aree di cava e discarica e loro predisposizione - attraverso discarica di soli rifiuti non pericolosi a servizio dell'economia circolare - per il riutilizzo a fini turistico ricreativi in Frugarolo e Casal Cermelli - località Cascina Pitocca”.

Trattandosi di un’iniziativa  imprenditoriale di sviluppo economico e sociale, articolata ed innovativa, che nelle intenzioni dei proponenti si pone obiettivi di riqualificazione e valorizzazione del territorio, si è reso opportuno creare uno strumento che consenta, al singolo cittadino che intenda informarsi, di ottenere risposte immediate ed attendibili. 

Qui di seguito vengono pubblicate le risposte alle domande più frequenti, raccolte già a partire dalla fase di elaborazione dell'idea e del progetto. Le domande sono raggruppate per argomento.

► Cliccare sull'argomento prescelto per accedere alle relative domande 
► Cliccare sulla domanda per leggere la risposta e poi sulle parole "verdi" per accedere ad ulteriori documenti e  informazioni.

Per nuove domande e richieste d'informazioni cliccare qui 

Per leggere le risposte cliccare  sugli argomenti qui sotto. 

La risposta a questa domanda è contenuta nel seguente documento divulgato dai proponenti:

COMUNICATO STAMPA 

Alessandria, 1 Luglio 2019

La Filippa 2.0: riparte il procedimento con 16 nuovi impegni e investimenti immediati. 

Depositata l’istanza di avvio insieme a un dossier di approfondimenti e garanzie. Tra le novità l’immediata riqualificazione di 25mila metri quadrati: 9 aree tematiche e funzionali a garantire accesso, trasparenza e controlli. 

Ho da sempre dichiarato che non cercavo consenso sul mio progetto attraverso dichiarazioni d’intento, buoni propositi e promesse: dopo 6 mesi di incontri, di informazione, ascolto e dialogo con i cittadini, rispondo ai dubbi e alle sensibilità raccolte con impegni concreti e garanzie reali, investimenti e approfondimenti specialistici ad ulteriore conferma dell’idoneità del sito” – con queste parole Massimo Vaccari, Amministratore Delegato de “La Filippa 2.0”, presenta l’avvenuto deposito dell’istanza di avvio del procedimento in seguito alla sospensione temporanea richiesta lo scorso Gennaio e in scadenza il 30 Giugno.

L’istanza di avvio depositata è accompagnata da un articolato dossier così composto:

  • 1 relazione supplementare che rende conto delle attività svolte e degli strumenti adottati (qualche dato ad esempio: circa 8.000 accessi al portale informativo lafilippa2.it con ben 16.800 documenti visualizzati e scaricati);
  • 4 contributi specialistici sui temi esondabilità, falde idriche e salute dei cittadini, che confermano come l’area non sia esondabile e non ci sia alcuna interferenza tra l’abbancamento dei rifiuti e la circolazione idrica tanto a livello di falda profonda che superficiale. Questo senza considerare le poche e banali tipologie di rifiuto ammesse (vedi il dettaglio dei contributi nella relazione supplementare);
  • 16 impegni che scatteranno all’approvazione del progetto e per tutta la durata dell’attività costituiranno un obbligo a garanzia delle sensibilità manifestate dai cittadini nel corso degli incontri avvenuti in questi 6 mesi;
  • 1 primo investimento di circa700mila Euro per disporre sin dall’inizio dell’attività di un’area attrezzata a parco immediatamente utilizzabile (clicca qui per visionare la planimetria) per vivere il luogo e rendere trasparente l’attività (clicca qui per visionare la relazione illustrativa “Verso il Minipò”): un investimento, questo, utile a preparare la sua destinazione futura turistico-ricreativa (clicca qui per visionare il progetto Minipò).

Informazione, ascolto e dialogo continuano: noi ci siamo” conclude Massimo Vaccari che annuncia così un secondo ciclo di incontri con i cittadini proprio per illustrare nel dettaglio le riposte sopra citate.

Le amministrazioni locali, i rappresentanti d’interessi locali (associazioni - organizzazioni) o i singoli cittadini che intendono richiedere un incontro ai proponenti possono rivolgersi al responsabile della comunicazione, Riccardo Parigi, utilizzando il recapito telefonico 351/8612282, oppure il seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Certamente sì!

Gli incontri con cittadini e stakeholder del territorio sono già in corso da tempo e proseguono.

Chi è interessato può richiedere un incontro singolarmente oppure organizzando un gruppo di massimo 10 partecipanti. 

I proponenti intendono fornire tutte le informazioni sul proprio progetto, ma sono anche disponibili all’ascolto, impegnandosi a dare risposte concrete ad eventuali dubbi e preoccupazioni e a fornire garanzie sulle loro dichiarate intenzioni e sugli impegni che intendono assumersi. Per questo è importante creare un contesto costruttivo che richiede di essere adeguato anche per numero di persone. 

Gli incontri possono svolgersi a Bosco Marengo presso i locali che sono stati organizzati dai proponenti a tale scopo, oppure in altra sede proposta dagli interessati. 

È anche possibile visitare La Filippa di Cairo Montenotte, basta chiederlo.

Per contatti: Riccardo Parigi 351/8612282 - [email protected]

Assolutamente si!

La Filippa 2.0 desidera intrattenere relazioni - positive e costruttive - nei territori nei quali lavora e investe. 

Per contatti diretti

  • rivolgersi a Riccardo Parigi utilizzando questo recapito telefonico: 351/8612282 o in alternativa:
  • utilizzare il seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Vuoi fare la tua domanda? Scrivi a info@lafilippa2.it


© 2018 La Filippa 2.0 - P.I. 02520560992 --- powered by pulsante